ZANZITOUR

Un modo per conoscere l’isola di Zanzibar nei suoi aspetti naturalistici, sociali, economici e culturali.

ZANZIBAR: UN’ISOLA DA VISITARE, RICCA DI ATTRATTIVE PER TUTTI I GUSTI

Paesaggi splendidi, fondali marini affascinanti (e delicatissimi!), una storia sfaccettata e multietnica, tradizioni e mestieri antichi ma tutt’ora praticati, gastronomia gustosa e stuzzicante, flora e fauna rigogliose… Oltre alla permanenza presso StarfishGarenLodge è possibile programmare e prenotare con noi una serie di bellissime visite all’isola. I nostro team ha selezionato per voi un elenco di proposte: percorsi solidali, con visite ai nostri progetti educativi e formativi, a zone poco conosciute e a realtà cooperative e associative di arti e mestieri, ed escursioni classiche, nei posti più belli e conosciuti dell’isola. 

Percorsi solidali

Villaggio dei mestieri

Durata: una mattina

Decisamente una proposta sempre molto apprezzata dai nostri ospiti che possono così approfondire la conoscenza di una parte di Zanzibar più nascosta e meno accessibile ai turisti di passaggio.

Accompagnati da una guida locale, potrete visitare i luoghi tipici del villaggio di Jambiani, conoscerne usi e costumi, osserva alcune attività delle donne: la coltivazione delle alghe, la lavorazione delel fibre di cocco, la lavorazione delle materie prime per preparare i cibi locali.

Lezione di cucina

Durata: dalle 16.30 alle 19.30

Potrai assistere e partecipare alla preparazione dei cibi tipici locali all’interno di una casa del villaggio di Jambiani e consumare la cena insieme alla famiglia che ci ospita. 

Odori, sapori e quattro chiacchiere conviviali (col necessario mediatore culturale e linguistico) per avvicinarsi davvero per qualche ora alla realtà delle persone che abitano a Jambiani. Un’esperienza per conoscere, sperimentare, confrontarsi con diversità culturali e sociali e imparare con semplicità cose nuove.

Escursioni classiche

Tour delle spezie

Durata: 1/2 giornata

Zanzibar è da sempre nota come “l’isola delle spezie”. Il tour delle spezie vi porterà nei campi in cui avviene la coltivazione. Sarà possibile scoprire da dove vengono ricavate quelle “polveri” colorate che tutti noi conosciamo solo nella forma finale della lavorazione. Molte spezie sono frutti piccolissimi di alberi enormi, altre sono radici individuabili solo da un occhio attento ed esperto, altre ancora foglie o cortecce.

Durante il tour, potrete guardare, annusare, assaggiare questi doni preziosi della terra e alla fine consumare un pranzo insaporito dal meglio dei prodotti del campo.

 

Stone Town

Durata: 1/2 giornata (abbinabile alle escursioni Tour delle Spezie o Le tartarughe di Prison Island)

Dichiarata dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, merita sicuramente una visita e offre attrattive per tutti i gusti.
Le architetture variano dall’arabo al coloniale, i quartieri sono multietnici e nel giro di pochi isolati è possibile incontrare la cattedrale anglicana, eretta sul sito dell’antico mercato degli schiavi, il tempio induista, la cattedrale cattolica e svariate moschee.
Ci sono siti storici e culturali come il forte Portoghese, il Museo del Palazzo del Sultano, il vecchio dispensario o ancora quelli commerciali come il Darajani market, le viuzze centrali piene di botteghe e i Forodhani Garden che si animano al tramonto con un mercato gastronomico. Nascosti dietro a portoni di legno mirabilmente lavorati si nascondono anche ristoranti che offrono cucina swahili, europea, indiana e araba. Ultimato il giro, è quasi d’obbligo fermarsi per un aperitivo al tramonto!

Le tartarughe di Prison Island

Durata: 1/2 giornata 

Isola tristemente conosciuta quale luogo di quarantena degli schiavi, oggi Prison Island ospita un’ampia popolazione di tartarughe giganti di terra, molte delle quali vantano almeno un secolo di vita.
Una volta arrivati a Stone Town, si prende una barca a motore e con una traversata di circa 35 minuti si approda all’isola.
Effettuata la visita alle tartarughe, è possibile visitare la struttura che in origine veniva utilizzata come quarantena, oggi adibita a ristorante, e muoversi poi con la barca per fare un po’ di snorkeling intorno all’isola.

I delfini di Kizimkazi

Durata: 4 ore 

La splendida baia di Kizimkazi si trova all’estremità meridionale dell’isola ed è abitata da piccoli branchi residenti di tursiopi. Animali vivacissimi e curiosi, nuotano liberi nelle acque aperte dell’oceano ormai piuttosto abituati al via vai delle barche ma pur sempre schivi e all’erta, specialmente quando hanno i cuccioli.
L’incontro con i delfini pertanto non è sempre assicurato, sebbene molto frequente: sono loro che scelgono se farsi vedere o meno, per quanto tempo e quanto lasciarsi avvicinare.
Contrariamente a quanto recitano molte brochure turistiche, l’uscita nel mare di Kizimkazi non offre la possibilità di nuotare e giocare con i delfini come si farebbe nei parchi acquatici, ma di osservarli liberi nel loro ambiente naturale, ricordandosi che si è ospiti a casa loro. Al termine dell’escursione, se effettuata al mattino per gli ospiti sarà preparata la colazione.

La foresta di Jozani

Durata: 1/2 giornata

La foresta di Jozani si trova a 38 km a sud-est di Stone Town. Nel 1995 è stato istituito il Jozani Chwaka Bay Conservation Project per proteggere il più grande lembo rimanente di foresta freatica indigena che un tempo ricopriva Zanzibar. Le comunità locali sono coinvolte nel progetto e una parte del biglietto d’ingresso contribuisce a progetti di sviluppo e a risarcire gli agricoltori locali i cui raccolti sono spesso danneggiati dalle scimmie protette del parco: le Red Colobuses e le Blue Sky. 

Dopo la visita, si prosegue a piedi verso il Pete-Jozani Mangrove Boardwalk. Si cammina attraverso la foresta di mangrovie che è estremamente cruciale per gli ecosistemi di Zanzibar, in quanto fornisce l’habitat a molte lucertole, serpenti e uccelli, oltre a prevenire l’erosione costiera.  

Infine, è possibile visitare il vicino Buttefly Center gestito dalla comunità locale, dove è possibile sperimentare in prima persona tutte le fasi di vita di queste meravigliose creature.

Laguna blu

Durata: 1/2 giornata

Escursione consigliata agli amanti dello snorkeling. Ci si sposta a nord di Jambiani nel villaggio di Dongwe per arrivare su una bella spiaggia, da cui si parte con barca a motore. 

La traversata è molto breve, circa 20 minuti, e costeggia la riva. Si arriva in un punto in cui il fondale si abbassa velocemente per formare una laguna corallina all’interno della quale si trova una fauna marina di infiniti colori, tra i luoghi più belli dell’isola per lo snorkeling!

Al termine dell’escursione è servito agli ospiti uno snack a base di frutta.

Atollo di Mnemba

Durata: giornata intera

Isola privata a cui non è possibile accedere, Mnemba è circondata da una barriera corallina meravigliosa, tra le migliori di Zanzibar ed è dunque meta degli appassionati di immersioni e snorkeling. Per raggiungere Mnemba occorre fare un viaggio in macchina di circa 1 ora e mezza, la traversata in barca è di circa 30 minuti. Al rientro
dall’escursione si arriva al villaggio di Matemwe, in un caratteristico tratto di costa che ha mantenuto i suoi caratteri autentici grazie alla presenza dei pescatori, dove agli ospiti sarà servito il pranzo a base di piatti locali in un ristorante sulla spiaggia.

Nungwi e Kendwa

Durata: giornata intera

Meta del turismo di massa, il nord offre spiagge bianche e mare cristallino. Si differenzia dal sud poiché risente in misura minore dell’andamento delle maree ed è probabilmente per questo che è stato scelto come luogo prediletto dai grandi villaggi turistici. Più chiassoso e frequentato, offre molte possibilità di animazione e
svago, evidenziando purtroppo gli effetti negativi del turismo di massa nel fragile contesto di Zanzibar. La visita al nord dà l’opportunità di visitare il centro di tartarughe marine e rettili a Nungwi, non compreso nel prezzo, e di passare una giornata di sole e relax in spiaggia. Spostandosi a Kendwa, si può ammirare un bel tramonto.

Isola Paradiso

Durata: giornata intera

Giornata di sole, mare, snorkeling e pranzo a base di pesce e crostacei in un atollo disabitato e sconosciuto. 

Si parte dalla costa sud nel villaggio di Kizimkazi con barca a motore (la traversata è di un’ora e mezza circa) per approdare su una lingua di sabbia in mezzo al mare, abitata solo da gabbiani. Lì potrete pranzare, rilassarvi al sole, godere delle splendide acque cristalline e fare snorkeling per nuotare in mezzo ai moltissimi pesci colorati e alle altre creature che abitano la meravigliosa barriera corallina. 

Partecipa anche tu ai nostri Zanzitour

Tutti i tour vengono prenotati e pagati a Jambiani, dopo l’incontro di programmazione con il team di StarfishGardenLodge

Organizza oggi stesso un'esperienza indimenticabile a Zanzibar!

Saremo felici di accoglierti nella nostra struttura e farti conoscere le bellezze naturali e gli aspetti tradizionali della vita delel comunità locali.